ode alla solitudine

25 Gen
io amo la solitudine. anelo alla solitudine. ci sguazzo come una rana in uno stagno melmoso.
certo, dipende dagli stati d’animo. a volte piace stare nella baraonda, in mezzo a tanta gente, a ridere, scherzare, fare la buffona. in compagnia.
e venerdì si preannuncia un megaseratone, con tanto di shorts, top e capello liscio, con buona grazia di annina.
spesso però, soprattutto ultimamente, voglio star sola. cerco di star sola.
il massimo sarebbe la casa completamente vuota: sai che bello vagare di qua e di là mezza nuda senza problemi (eccezion fatta per i muratori, sarebbe bene evitare di mostrar loro le mie grazie o presunte tali, dato che le impalcature giungono alle mie finestre…), musica o tv o quant’altro a tutto volume senza che nessuno bussi al muro per un semplice bisbiglio (o quasi, ehm…).
betta, tu sì che eri una splendida coinquilina. mitica, soprattutto perchè eri fuori dai maroni dal venerdì al lunedì. XD
ma poi. dell’inverno amo solo il freddo sul viso, i cappotti e le sciarpe colorate, la nanna sotto il piumone calderrimo. per il resto mi fa schifo.
odio pioggia vento neve; freddo/caldo-caldo/freddo entrando e uscendo da case negozi e quant’altro, ma soprattutto il freddo; di conseguenza, non si può pascolare come d’estate in giro nullafacendo, perciò che si fa? si va in qualche locale? si va in casa di qualcun altro? ma che due palle.
a meno che la compagnia non sia tremendamente attraente o il cibo incredibilmente gustoso, per quale motivo dovrei abbandonare la mia calda e confortevole casa, col mio lettino morbidino e tutto ciò di cui ho bisogno a portata di mano?
cioè, dai… non mi schiodo, a meno che la causa non sia davvero giusta. basto a me stessa. non è una cosa favolosa? c’è tanta gente che rincorre questa condizione per tutta la vita senza raggiungerla mai, perchè mai io dovrei vanificarla?
e poi, sinceramente.
normalmente, io non faccio la buffona: lo sono. e venerdì, ubriaca o meno, si balla. il problema non sussiste più di tanto.
mi chiedo, però, fin quando mi condizionerà. e la risposta non è così ovvia.
 

Una Risposta to “ode alla solitudine”

  1. Gabriella gennaio 25, 2007 a 10:50 am #

    Spesso mi trovo anchio a sperare che tutti scasino…però poi ci sto male!
    Probabilmente non ci sono arrivata ancora, a quella tanto agognata codnizione mentale…
    vabbè…sono piccola ancora! TUVUTUVUVU (By Cespulio!!)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: