the storming of poor june

28 Giu
conosco alla perfezione quella sensazione.
quando ci si sente praticamente soli al mondo, nessuno può capire, nessuno può sapere, nessuno è affidabile, se non pochissime persone, da contare sulle dita di una mano.
e conosco anche la sensazione uguale e contraria, breve ed effimera.
un pesciolino nel suo acquario. nel suo ambiente, certo. ma pur sempre in una gabbia.
vorrei sfogare quello che ho dentro, in fondo. poter parlare, liberamente, agire, senza vincoli nè etichette di alcun genere.
ma non è possibile.
per quanto io parli e parli e parli, ci sono limiti verbali invalicabili, e niente di quel che dico verrà compreso come io vorrei.
ci sono limiti, tanti, di ogni genere.
potrei dire che sono rimasta illesa, ma sarebbe una grossa bugia.
il secondo stadio è così.
aggressivo, invadente, ma piuttosto prevedibile.
perchè rivendicare l’avere una personalità rara è facile, dimostrarlo è tutt’altro.
e questo post… è inutile, come tutto il resto, perchè non sortirà alcun effetto.
ma poco importa, conosco bene la lezione.
"è come vorticare freneticamente per tutto il tempo… fino al momento in cui riesci a fermarti: da lì in poi, il mondo non è più lo stesso ai tuoi occhi. tutto è cambiato, in realtà è cambiato da tempo, ma tu te ne rendi conto solo in quel momento".

Una Risposta to “the storming of poor june”

  1. Valentina giugno 28, 2007 a 10:30 am #

    Ma cosa sono queste seghette mentali amò?Lo sai xò che su quella manina delicata che hai io sono il pollice vero????A bubu….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: