niente è impossibile… per chi non lo deve fare

26 Set
c’era una volta una studentessa liceale brillante, con voti da secchiona pur non essendolo mai stata.
l’educazione ricevuta l’aveva resa attenta e curiosa, con un modo di parlare forbito e una memoria visiva sviluppatissima fin dalla tenera età. con due insegnanti in casa, è stato più che naturale.
ma torniamo al liceo. generalmente, traduceva all’impronta greco e latino, in letteratura riproduceva biografie e poetiche, mettendo assieme quel che ricordava dalle lezioni e quel che leggeva per strada, andando a scuola. le uniche materie in cui zoppicava erano la matematica e la fisica… la sua mente si rifiutava di perder tempo dietro questioni tanto pragmatiche.
(ahahahahahahah)
scherzi a parte. insomma, c’era una volta una studentessa dal futuro sfavillante.
forse, se continua a superare indenne tutte le prove che è costretta ad affrontare.
in pochi conoscono la storia per intero. anche chi mi sta vicino attualmente ne conosce solo pochi capitoli, perchè ne ho talmente la nausea, talmente mi ferisce – sempre, ancora – ricordare quelle orribili situazioni, che tendo a scacciare violentemente dalla testa certi fotogrammi, certe parole, certe sensazioni di quel periodo, che spesso si raffiacciano con tanta prepotenza.
perciò, facciamo un bel salto temporale.
perchè in fondo sto raccontando questa storia per me e a me, perchè possa tenere ben presente il motivo di tanta insicurezza e tanta vaghezza che a volte mi assalgono.
e perchè mantenga viva una certezza: checchè ne possa pensare chiunque, io so bene quanto valgo.
 
oggi, se proprio vogliamo essere pignoli e fare gli sboroni, diciamolo: oggi valgo 28, tondo tondo e firmato col (mio) sangue. evvai 😀
 
PS: un ringraziamento speciale al mio amò, che ha addirittura subito sulla sua persona la ripetizione delle differenze fondamentali delle degenerazioni cellulari… smack! *_*

5 Risposte to “niente è impossibile… per chi non lo deve fare”

  1. Fox settembre 26, 2007 a 5:23 pm #

    è sempre dura per me capire come trattarti ogni volta che ti avvicini ad un esame importante – e soprattutto stressante – ma forse questa volta ho fatto la cosa giusta. verrò da te ogni volta che non vorrai sentirti sola sui libri, e festeggieremo come stasera i tuoi futuri successi. sempre orgoglioso di te :*

  2. ondequadre settembre 27, 2007 a 1:17 pm #

    neurotrasmettitori sinapsi elettrochimiche di vita potenziale

  3. ondequadre settembre 27, 2007 a 3:48 pm #

    ma nulla in particolare mi riferivo alle degenerazioni cellulari…oppure..ecco..siamo come dei mammiferi.. un insieme cellulare

  4. Athena settembre 27, 2007 a 7:30 pm #

    Non sai quanto mi ci riveda io…
    Proprio l\’altro ieri dicevo ad una mia collega: "Come far capire che io non sono solo una Laurea?(che devo ancora prendere…)"
    E poi quanto è difficile non essere un numero…anche se però durante gli esami questi numerini (tipo 28) sono piacevolissimi!!!
    Grazie della visita sul Blog.
    Tornerò presto a trovarti.
    Un bacio, Syndi.

  5. Fox settembre 28, 2007 a 10:01 pm #

    quante nuove visite, roby… che sia il colore nuovo che fa il suo effetto?non mettero\’ mai più in discussione le tue scelte stilistiche :ahsisibesitos, darling.dio, che accozzaglia di lingue.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: