Impossibile da dimenticare, difficile da ricordare.

16 Mag
Eppure va così.
Sì, lo so, non si dovrebbe cominciare con un eppure. Però questo eppure segue e completa il filo logico dei miei pensieri.
Facile dire scusa, mi dispiace, torno subito, mica dovete insegnarmelo, io sono una campionessa nell’arte del mettere le mani avanti e pararmi il posteriore. Arte che adopero fondamentalmente con chi reputo duro di comprendonio, e pertanto indegno di discorsi complessi col cuore in mano. Tesi, antitesi e sintesi, senza sprecar fiato a ciarlare.
Che poi, come mi è stato detto proprio pochi minuti fa, è tutta una questione di prospettiva. Basta cambiare angolazione e magari i problemi ruotano assieme ad essa, assieme a noi. Ma – e qualcuno potrebbe recriminarmi anche questo ma ad inizio periodo, che però io ritengo irresistibile – rimangono. Amplificati o ridotti, rimangono.
Ora, di certo non ne faccio un dramma, perché non lo è. Trattasi di una situazione ben evidente da mesi ormai. Solo che in fondo in fondo, sono una sentimentalona (ahahahahahahahah). Solo che evidentemente, mi fa comodo così (così va meglio).
Non posso far altro che specializzarmi ancor più nella mia arte.

Una Risposta to “Impossibile da dimenticare, difficile da ricordare.”

  1. Valentina maggio 16, 2008 a 9:23 pm #

    Come la mia arte segreta ell\’imperturbabilità,di cui qui non posso scrivere…condannerei l\’umanità a morte certa!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: