Deny, deny, deny

31 Mar
Non pensi mai che il tuo corpo ti possa tradire.
Non a 25 anni, non quando studi medicina. Non perché tu non sappia a cosa vai incontro, respirando, mangiando, amando. Ma perché il fatto di saperlo ti fa credere che tu riconoscerai ogni più piccolo segno, che non ti sfuggirà mai nulla, che sarai in grado di prevenire o perlomeno di curare nei tempi giusti.
Niente di più sbagliato.
In ogni caso, la sensazione predominante al momento non è tanto lo sbigottimento, l’incredulità da notizia totalmente inaspettata, che c’è; non è l’angoscia del conoscere per filo e per segno cosa significa ogni parola pronunciata con asetticità (che dio me ne scampi dal diventare così) e ogni passo che dovrò fare, che c’è; non è l’ansia di creare l’ennesimo problema, l’ennesimo pensiero nei miei genitori, che c’è.
Ma il tradimento. Non riesco a concepire il tradimento del mio corpo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: