Special needs

1 Ago
Il mio commento ad esternazioni di questo genere è sempre stato "che coglione, perché piangersi addosso così"?
Ma, nonostante i lunghi rapporti, le lunghe relazioni più o meno stabili, devo dirlo: io rimarrò sola, eccezion fatta per almeno due gatti (e assolutamente niente cani, quest’altra cosa perlomeno è chiara).
Non ce la posso fare. Probabilmente non ce la voglio fare, a farmi aiutare dagli altri, permettere loro di starmi vicino e di amarmi.
E’ assolutamente imbarazzante il modo in cui mi complico ulteriormente la mia già intricata vita.
Questo blog dovrebbe intitolarsi, ora come ora, Penelope alla tela, altroché.

Ho perso il gusto, non ha sapore
Quest’alito di angelo che mi lecca il cuore
Ma credo di camminare dritto sull’acqua e
Su quello che non c’è
Arriva l’alba o forse no
A volte ciò che sembra alba
Non è
Ma so che so camminare dritto sull’acqua e
Su quello che non c’è
Rivuoi la scelta, rivuoi il controllo
Rivoglio le mie ali nere, il mio mantello

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: